Uiltrasporti

TRASPORTO AEREO - ASSISTENTI DI VOLO



Continui Attacchi

Leggiamo volantini con continui attacchi alla Uilt da parte di alcune OO/SS, che forse per perseguire meri obiettivi individuali, cercano anche di mistificare la realtà. La Uilt, è assolutamente favorevole ad un CCNL che garantisca regole tutelanti sia dal punto di vista economico che normativo, ma la situazione attuale non consente in questa fase il raggiungimento di questo obiettivo. L' unica società disponibile a sottoscrivere il CCNL, è la CAI, un' Azienda che sta per essere acquisita, con una solidarietà pesante aperta e con un futuro industriale ancora non chiaro.

Le altre Aziende del Trasporto Aereo che operano in Italia, non solo sono uscite da Assaereo, ma anche nel momento in cui venisse sottoscritto il CCNL, non hanno nessun obbligo di legge di applicarlo. Allora la domanda sorge spontanea: perché qualcuno lo vuole adesso?

E' forse uno strumento che serve alla CAI per introdurre nuove tipologie contrattuali quali somministrazione e apprendistato?.......

Durante la prima riunione sulla parte Assistenti di Volo, la CAI si è presentata con queste richieste che abbiamo energicamente e decisamente respinto e possiamo immaginare cos'altro avrebbe richiesto......

Come mai le tanto attente OO/SS si preoccupano di:

 Mistral Air, dove non hanno iscritti, chiedendo aiuto alla CAI per potersi far convocare, dato che non hanno rappresentatività.......

 Air Italy, un'altra Azienda dove non hanno iscritti........ quindi parlano e attaccano dove e perché non hanno rappresentatività'......

C’è forse una convergenza di interessi tra le suddette OO/SS? Siamo tutti preoccupati giustamente di Meridiana, ma purtroppo la situazione critica di questi colleghi che hanno avuto sospeso il pagamento della CIGS non è stata determinata dal Wet Lease, come qualcuno vorrebbe far credere, ma dalla miopia o potremmo dire incapacità di alcune sigle che hanno coinvolto il Ministero del Lavoro, determinando una presa di posizione dello stesso e la conseguente sospensione del pagamento della CIGS.

Prima di intraprendere determinati percorsi un bravo sindacalista dovrebbe preoccuparsi delle possibili conseguenze ed assumersene le responsabilità, è troppo comodo una volta fatto il danno spostare l' obiettivo da un' altra parte, ma i colleghi sono più intelligenti ed informati di quello che i suddetti credono. Vogliamo augurarci che con il Wet Lease in CAI, siano un po' "meno bravi "di quanto fatto in Meridiana dato che non vorremmo vedere bloccato il pagamento della SOD e della CIGS dal ministero anche in CAI.... In questo momento cruciale della trattativa Alitalia CAI/ETIHAD, sarebbe auspicabile una maggiore responsabilità e saggezza da parte di tutti. Pensare di manovrare la Categoria per scopi lontani dalle esigenze dei lavoratori e delle loro famiglie, è quanto di più' dannoso si possa fare.

 

Download attachments:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586