Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



Sciopero Nazionale del comparto dell’Igiene ambientale per venerdì 3 aprile 2015 - 50 minuti in ogni fine turno di lavoro.

Giuseppe Toneatti, un operaio 50enne, ha perso la vita in seguito a una deflagrazione avvenuta nella parte antistante ad un impianto di termovalorizzazione dei rifiuti in cui stava lavorando a Spilimbergo e Salvatore Longo, 54 anni, è deceduto a Rimini, schiacciato da un mezzo per la raccolta.
Sono gli ultimi due colleghi deceduti il 16 e il 30 marzo.


La tragedia degli infortuni mortali nel ciclo dei rifiuti sta assumendo delle dimensioni smisurate e sempre più gravi.
Sempre con più sgomento, esprimiamo, anche per conto di tutte le lavoratrici e i lavoratori del settore, la più sentita solidarietà e il cordoglio alle famiglie delle vittime, ma non possiamo non evidenziare la profonda rabbia e il terrore che questi incidenti mortali stanno suscitando tra i lavoratori del comparto.
Da troppo tempo ci troviamo a commentare tragedie sui nostri posti di lavoro, a chiedere che la magistratura accerti le cause per ogni singolo incidente e a chiedere maggiori attenzioni per un lavoro utile ma oramai dimenticato.
Noi continuiamo a implorare, come già fatto molte altre volte, al Governo, alle controparti imprenditoriali, agli enti locali, un impegno concreto con l’apertura immediata di un tavolo di confronto congiunto serio e produttivo, che metta al centro il tema della sicurezza.
Comunque, in attesa d’impegni concreti e per ricordare i colleghi deceduti in questa battaglia quotidiana, dove l’avversario è l'indifferenza, venerdì 3 aprile 2015 interromperemo i servizi a fine turno per 50 minuti.
Venerdì, quindi, effettueremo in tutta Italia 50 minuti di sciopero in memoria di Giuseppe e Salvatore.
Le Segreterie Nazionali
FP CGIL FIT CISL UILTRASPORTI FIADEL

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586