Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



FONDO PENSIONI EUROFER : ECCELLENTI I RENDIMENTI DEI COMPARTI I RAPPRESENTANTI DELLA UILTRASPORTI HANNO FATTO IL PUNTO

Ieri, 1 aprile 2015 i rappresentati del Fondo Eurofer in quota Uiltrasporti si sono riuniti presso la sede della Uiltrasporti Nazionale a Roma per fare il punto sulla situazione del Fondo e valutare gli scenari futuri.

Erano presenti: il Consigliere di amministrazione Paolo Fantappiè, i delegati dell’assemblea del Fondo D’Auria Domenico, Fusaro Nello, Floris Bianca, Puntorieri Demetrio e D’Agostino Paolo oltre al nostro riferimento in Eurofer  Giuseppe Di Flaviano , al Segretario Nazionale della Mobilità Nicola Settimo ed al Dipartimento Nazionale della  Mobilità rappresentato per l’occasione da Roberto Napoleoni.

Sono stati messi in evidenza i principali dati relativi allo stato di salute del Fondo che vede per il 2014 un forte attivo di bilancio relativo alle prestazioni pensionistiche, con un aumento economico cospicuo di euro rispetto all’anno precedente.

Ciò mette in risalto l’ottima gestione e valorizzazione dei risparmi dei lavoratori che vi hanno aderito.

Analoga situazione positiva è stata rilevata sui rendimenti dei vari comparti dove sono stati registrati percentuali nette che vanno dall’ 1,38% per il Garantito, all’8,43% per il Bilanciato fino al 10,03% per il comparto Dinamico.

In particolare dall’inizio dell’attività, il comparto bilanciato ha avuto un rendimento netto del 55,72%, quello Garantito del 18,61% e quello Dinamico del 58,32%.

Insomma numeri di tutto rispetto se osserviamo la dinamica dei mercati finanziari attuali e del completo stallo dei rendimenti dei titoli di Stato.

A questo si associa una riduzione del numero complessivo degli associati pari a 863 persone in meno rispetto all’anno precedente dovuto sia al perdurare della crisi economica che al numero elevato di soci che sono andati in pensione riscattando la loro posizione.

Contestualmente ci sono state anche 446 nuove iscrizioni.

Il dato però più particolare e che ha destato la maggiore attenzione è stato soprattutto il dato dell’età anagrafica degli iscritti ad Eurofer: quasi  la metà degli iscritti ( il 47%) ha un età tra i 50 ed i 59 anni mentre tra i 30 ed i 34 anni gli iscritti pesano solo per un 9%.

Per questo è stato messo in evidenza come sia necessario organizzare un sistema di pubblicità e di marketing del Fondo Eurofer tra i lavoratori del settore ed in particolare tra i più giovani per fargli capire l’importanza di tale investimento per il loro futuro.

Infatti oltre al buon rendimento, l’iscrizione al Fondo Eurofer porta rilevanti vantaggi fiscali senza dimenticare l’importanza del contributo aziendale.

Inoltre è opportuno ricordare che la Legge di Stabilità ha elevato al 17% la tassazione del rendimento del TFR lasciato in azienda.

Infine sono stati riepilogati gli asset allocation strategici dei vari comparti e il buon investimento dei fondi  immobiliari realizzato all’interno del comparto bilanciato.

Pertanto abbiamo evidenziato come il Fondo Eurofer goda di ottima salute e come sia opportuno pubblicizzare tra i lavoratori queste performance.

Inoltre abbiamo convenuto come sia importante, alle prossime scadenze, individuare e proporre rappresentanti dei lavoratori all’interno degli organi statutari del Fondo Eurofer sempre più preparati e competenti in particolare sulle materie relative al mondo della finanza.

L’incontro si è chiuso con l’impegno ad operare sul territorio affinchè venga veicolato sempre di più tra i lavoratori il messaggio di come risulta fondamentale aderire al Fondo Eurofer per ottenere in futuro una pensione dignitosa.

Il Segretario Nazionale

Paolo Fantappiè

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it