Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



FEDEX TNT: Sindacati, insoddisfacenti proposte azienda. Novità al Mise o mobilitazione

COMUNICATO STAMPA UNITARIO 


Roma 6 giugno - “Sono insufficienti le proposte aziendali per avviare un concreto e serio negoziato”. Lo affermano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, a seguito dei due giorni di incontri con FedEx e Tnt per l’esame congiunto della procedura di licenziamento di 361 dipendenti ed il trasferimento di 115, evidenziando che “se, domani in occasione dell’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, non ci saranno passi avanti positivi saranno messe in campo nuove iniziative di mobilitazione”.
“Non è soddisfacente - spiegano le organizzazioni sindacali - l’ipotesi di collocare presso fornitori 140 lavoratori, in quanto non ci sarebbe nessuna garanzia di tutela normativa, salariale e professionale. Inoltre, come già dichiarato in più occasioni, il modello che propongono non è virtuoso ed ha creato e sta creando inefficienze a tutto il settore. E’ inaccettabile - sostengono infine Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti - che, in merito ai trasferimenti, una multinazionale come FedEx non intenda introdurre modalità di lavoro a distanza, come accade già in Tnt ed in altre aziende del settore”.

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it