Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



FERROVIE: Esecutivo ETF del Personale di Bordo. Nota Uiltrasporti

10/07/2018 | E.T.F.

 

Esecutivo ETF del Personale di Bordo. Nota Uiltrasporti


Il 19 giugno scorso la Uiltrasporti ha ospitato a Roma nella sede nazionale, l’Esecutivo del gruppo ETF del Personale di Bordo.
L’Organo, composto da 5 membri provenienti da Inghilterra, Belgio, Lussemburgo, Norvegia e Italia, si riunisce quattro volte l’anno e ha lo scopo di definire l’agenda dei lavori del gruppo dei Capitreno ETF.
I temi affrontati durante la riunione hanno fatto individuare alcune priorità. In primo luogo la Campagna Europea in difesa dei Capitreno: scelto come tema per la Campagna 2018-2019 della Sezione Ferroviaria, è stato creato un gruppo di lavoro misto macchina/bordo, guidato dalla Uiltrasporti, allo scopo di preparare e coordinare i materiali previsti per il lancio di ottobre. Dopo aver fatto un breve relazione sullo stato dei lavori, si sono definite le ultime disposizioni in materia di messaggi e immagini.
Un secondo argomento affrontato, strettamente collegato al primo, sono stati i rapporti in ETF del gruppo PDM con il gruppo PDB. Alla luce di quanto sta accadendo in alcuni paesi Europei, dove non solo troviamo sempre più frequentemente treni senza capotreno, ma addirittura (vedi il caso Inghilterra) il sindacato dei macchinisti sottoscrive accordi separati con le aziende, accettando di condurre treni senza Personale di Bordo e riscrivendo il mansionario di questi ultimi senza di fatto interpellare i loro rappresentanti, il gruppo sta considerando l’idea di una presa di posizione politica contro il dumping tra categorie con la stessa provenienza settoriale.
Infine, per aggiornare i colleghi su come sta cambiando il ruolo dei Capitreno nei vari paesi, si è deciso, durante i prossimi incontri in plenaria, di analizzare insieme una parte del mansionario del CT. Il tema trattato nella prossima riunione di Ottobre a Bruxelles sarà probabilmente la procedura di licenziamento treno, con l’analisi delle modifiche avvenute negli ultimi anni. Lo scopo è di individuare, se presenti, elementi che dimostrino la volontà di introdurre modifiche tali da escludere lentamente il PDB dalle mansioni di sicurezza. Come Uiltrasporti porteremo la nostra esperienza maturata negli ultimi anni, e saremo in prima linea nel proporre strategie di intervento laddove si ravvisassero procedure anticamera di pericolosi demansionamenti.

                                                                                                                      esecutivo etf

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it