Uiltrasporti

TRASPORTO AEREO - PERSONALE DI TERRA



ALITALIA: INCONTRO AL MISE. SINTESI INTERVENTO DI TARLAZZI

Roma, 12 ottobre 2018. Alla riunione di oggi al Mise tra Governo e sindacati, riferendosi a quanto esposto dal Ministro Di Maio, il Segretario generale Claudio Tarlazzi ha iniziato il suo intervento con l’apprezzamento della Uiltrasporti  sull’impegno del governo per la piena occupazione di Alitalia. Su questo il Ministro ha detto che tutti i lavoratori confluiranno nella good company, mentre saranno uguale a 0 quelli nella bad company. 

Il costo del lavoro in Alitalia è molto contenuto, appena il 19%, ha sottolineato Tarlazzi, il problema da affrontare, quindi, non sono i lavoratori, ma lo sviluppo di sinergie con capitali adeguati per l’acquisto di aerei per il lungo raggio e l’espansione delle rotte.

“Ci aspettiamo un progetto serio, efficace e duraturo – ha detto – un progetto che sia impegnato non sullo spacchettamento ma sullo sviluppo di linee di business, ripristinando anche quelle che c’erano ma che dalla vecchia gestione sono state esternalizzate verso l’estero, come le manutenzioni. Proprio su di esse bisogna fare una riflessione, visto che si è fatta fallire AMS che era un nostro fiore all’occhiello”.

Ha poi proseguito, sottolineando che “occorre un piano concreto con risorse. Per questo non ci soddisfa sentir parlare di ferrovie, perché ad Alitalia servono risorse, almeno 2 miliardi, e l’intermodalità ferro-aria deve essere realizzata a prescindere da Alitalia”. 

Uiltrasporti apprezza che lo Stato entri nella compagnia per dare certezze, ma è importante un partner industriale. “Comprendo la riservatezza, ma deve arrivare presto il momento di scoprire le carte! I lavoratori devono sapere!” ha aggiunto Tarlazzi.

Ha poi chiesto un tavolo permanente al MISE che si aggiorni frequentemente perché tutto deve avvenire con la partecipazione dei lavoratori, richiesta subito accolta da Di Maio che ha dichiarato il Tavolo di oggi permanente, con una prossima riunione a breve.

Nel progetto Certezze, che Uiltrasporti ha presentato all’inizio del Commissariamento di Alitalia ai commissari, al Governo e alle Camere del Parlamento, c’era la richiesta di non escludere i lavoratori dalla Compagnia. I lavoratori devono partecipare in una governance duale con un Consiglio di sorveglianza, è quanto ha rimarcato il Segretario generale.

Ha, infine, espresso apprezzamento sulla continuità anche per prossimo anno del Fondo di solidarietà del Trasporto aereo. Il Governo, infatti, si è impegnato a mantenerlo autonomo, riconfermando il meccanismo di finanziamento con la quota parte delle addizionali sull’imbarco dei passeggeri, prevedendo la norma, entro il 31 dicembre, in uno dei prossimi decreti in via di approvazione o nella legge di Bilancio.

In chiusura, ha chiesto al Governo una legislazione di sostegno, affinché il contratto di settore sia applicato in tutte le aziende, per evitare il forte dumping sociale esistente in ampie parti del trasporto aereo. 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it