Uiltrasporti

TRASPORTO MARITTIMO



Richiesta urgente incontro ai Ministeri sulle criticità del Gruppo Onorato Armatori

Roma, 21 maggio 2020

Al Ministero dello Sviluppo Economico
Al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti


Oggetto: Gruppo Onorato Armatori

Diamo seguito alla nostra precedente richiesta del 30 Gennaio u.s. sollecitando alle SS.VV.
specifico ed urgente incontro, nelle modalità di partecipazione possibili, sulle criticità in capo al Gruppo armatoriale di cui all'oggetto.


Allora come oggi tale urgente necessità deriva essenzialmente dall’esigenza di rassicurare i
moltissimi lavoratori dipendenti impegnati sulle varie attività del Gruppo Onorato, rispetto alle
incertezze sul loro futuro che stanno emergendo da diversi mesi.
È recente la drammatizzazione della vertenza tra la C.I.N. e la Tirrenia in Amministrazione
Straordinaria, le cui interlocuzioni, dei Vs. Ministeri, e le conseguenti determinazioni, hanno favorito la
ripresa dei servizi marittimi e la salvaguardia del personale.
Non meno importante e allarmante è quanto sta accadendo sul fronte di un altro fondamentale
asset del Gruppo: la Moby Spa.
Le difficoltà di natura economico/finanziaria, sfociate anche in una istanza di fallimento, seppur
respinta dal Tribunale di Milano ad Ottobre 2019, riverberano sui lavoratori attraverso ipotesi di
ristrutturazione del debito con il sistema del credito, azioni che avranno ripercussioni sul piano
organizzativo aziendale considerando, anche l’annunciato disinvestimento relativo alla divisione
rimorchiatori.
Comprenderete, quindi, quale sia il nostro intento nell’esprimere le incognite e le difficoltà che
avanzano per i lavoratori dipendenti delle varie società del Gruppo, che operano in vari comparti di
trasporto nazionale, nonostante il Decreto Rilancio abbia prorogato la convenzione dei servizi per le isole
maggiori e minori fino alla conclusione delle procedure previste dall’articolo 4 del regolamento n.
3577/92/CEE e di cui gradiremmo conoscere la relativa strutturazione e dei conseguenti riflessi sul
personale coinvolto.
Per le considerazioni sin qui espresse e per la costante difficoltà ad interloquire con i vertici del
Gruppo Onorato Armatori su un piano industriale credibile, volto a scongiurare interventi in emergenza
siamo a sollecitare uno specifico incontro.
Restiamo in attesa di un Vs gradito cenno di riscontro e per l'occasione porgiamo distinti saluti.

I Segretari Generali
FILT CGIL FIT CISL UILTRASPORTI
Stefano Malorgio, Salvatore Pellecchi, Claudio Tarlazzi

 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586