Uiltrasporti

TRASPORTO MARITTIMO



Comunicato ai lavoratori del CCNL Trasporto Marittimo [Aggiornamento Informativa]

Nel corso degli ultimi due giorni è proseguito il confronto, in modalità da remoto, tra FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI ed ASSARMATORI, per la definizione del percorso di allineamento contrattuale relativamente ai temi trattati lo scorso 3 novembre in delegazione plenaria.

Un tema di estrema importanza per la realizzazione del “Ccnl Unico dell’Industria Armatoriale” che uniforma i trattamenti normativi e retributivi dei lavoratori e, riteniamo, ne rafforza la coesione sociale e di rappresentanza sindacale. I temi affrontati, seppur quantitativamente residuali hanno comunque richiesto precisi approfondimenti e uno sforzo considerevole alla ricerca della migliore mediazione possibile al fine di traguardare il comune obiettivo: la continuità ed irriducibilità dei livelli retributivi attraverso il rispetto delle condizioni di miglior favore per tutto il personale amministrativo e navigante delle società nelle quali oggi si applica il CCNL ex Fedarlinea. A tarda notte è stata raggiunta un’intesa di massima che va ad aggiungersi al voluminoso “puzzle” composto dai tanti elementi e sezioni del Ccnl siglato il 1 luglio 2015 che saranno valutati in forma complessiva e sul piano politico, onde consentirci una valutazione sulla compatibilità dell’insieme, prima della validazione delle nostre strutture e dei lavoratori che avverrà immediatamente dopo la condivisione degli ultimi argomenti che restano da definire a partire da quelli economici. Il prossimo incontro, riferito agli incrementi retributivi, è calendarizzato per il 26 novembre p.v., appuntamento durante il quale auspichiamo, portare a compimento un duro lavoro di rinnovo contrattuale che ha visto impegnate le segreterie nazionali di FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI e le rispettive delegazioni territoriali per ben tre anni.

 

Informativa Rinnovo CCNL settore marittimo

Si sono svolti, nei giorni 3 e 4 novembre, gli incontri relativi al rinnovo del contratto di lavoro per il settore marittimo che hanno visto la partecipazione di CONFITARMA, ASSARMATORI e le Segreterie nazionali di FILT-CGIL, FIT-CISL e UILTRASPORTI con le relative delegazioni, in modalità conference call. Come anticipato, siamo arrivati alla stretta finale, per la definizione del rinnovo del CCNL e per dotare il comparto marittimo di uno strumento aggiornato anche sul piano retributivo in una fase molto complessa sul piano sanitario ed economico per tutto il mondo.

Nella prima giornata dei lavori è stato trattato dettagliatamente il tema relativo all’allineamento contrattuale, ovvero all’applicazione del rinnovando Contratto Unico dell’Industria Armatoriale a tutto il personale dipendente, amministrativo e navigante, a cui sino ad oggi è applicato il CCNL ex Fedarlinea.

Dopo un lungo ed impegnativo confronto, durato l’intera giornata del 3 novembre, che ha registrato anche i propositivi interventi delle delegazioni sindacali territoriali, nonostante le difficoltà date dalla partecipazione a distanza, il confronto ha quasi portato alla definizione dell’intera tematica. 

A seguire, nella giornata del 4 novembre, le delegazioni hanno affrontato i contenuti dell’Avviso Comune che, oltre a rappresentare un impegno comune a sviluppare azioni di natura politica sul comparto marittimo, assume specifici e reciproci stringenti impegni volti ad individuare obiettivi, anche di natura legislativa, per sostenere maggiormente l’occupazione marittima in relazione allo sviluppo dell’industria armatoriale. 

Nel corso di queste due giornate sono state definiti tra le parti anche due altri importanti temi: il rinnovo dell’accordo sugli Allievi Ufficiali, Sotto Ufficiali e Comuni e il subentro di ASSARMATORI tra le parti istitutive del Fondo Solimare in sostituzione di Fedarlinea.

Il prossimo appuntamento affronterà la parte economica ripartendo dalle posizioni circostanziate il 9 marzo u.s. e che tradizionalmente viene svolto in ristretta.

Download attachments:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586