Uiltrasporti

TRASPORTO MARITTIMO



Comunicato Stampa di Giuseppe Caronia

Quanto dichiarato oggi dal Vice Ministro dell’Economia Giuseppe Vegas, nel corso di un’audizione alla Camera, ha il sapore di una minaccia, neanche troppo velata, che respingiamo con sdegno e determinazione.

 

Il piano B come egli lo definisce non potrà mai essere quello di mettere a gara le singole rotte in quanto ciò distruggerebbe tutte le aziende dell’ex Gruppo Tirrenia e soprattutto causerebbe una vera “carneficina sociale”.

 

Spieghi inoltre il Vice Ministro Vegas ai lavoratori ed al Paese perché la perentorietà del 30 settembre quale termine ultimo per la privatizzazione varrebbe solamente per Tirrenia e Siremar e non per le altre tre società regionali Caremar, Saremar e Toremar anch’esse obbligate dall’art. 19 ter della L.166/2009, ma che tutti sanno bene non potranno in alcun modo rispettare.

 

Il Governo compia piuttosto un atto di responsabilità e dopo aver preso atto che la gara è fallita perché sbagliata, rifaccia un bando ordinato con cinque gare contestuali, una per ciascuna delle cinque società.

 

Se invece ha già deciso, anche se non se ne comprenderebbero le ragioni, che Tirrenia e Siremar devono andare, costi quel che costi, a Mediterranea Holding, convochi con urgenza le parti interessate per un confronto di merito e si faccia garante dei livelli occupazionali e contrattuali dei lavoratori, e degli obblighi di servizio pubblico mantenendo per se una quota del pacchetto azionario e consentendo ai lavoratori interessati l’accesso all’azionariato.

 

Roma, 13 luglio 2010

 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it