Uiltrasporti



Comunicato Stampa Segretario Generale

11/04/2013 | Comunicati Stampa

 Il complessivo impoverimento del paese è dimostrato dall’ingente numero di imprese che quotidianamente portano i libri in tribunale e dalla crescente perdita dei posti di lavoro nonché dalla progressiva diminuzione di potere di acquisto delle retribuzioni.

L’Italia ha quindi oggi l’urgente necessità di misure di stimolo per l’economia e di provvedimenti che aumentino la capacità di spesa delle famiglie, dei lavoratori e dei pensionati al fine di far ripartire i consumi, la produzione e l’occupazione.

E’ altrettanto urgente che il Parlamento non sottovaluti la necessità di eliminare le diseconomie che insistono tutt’oggi sulla rete trasportistica e sulla catena distributiva delle merci per ridare competitività al nostro Paese.

Occorre pertanto accelerare il processo di realizzazione di opere quali la TAV e il terzo valico e, a tratto generale, di quelle opere cofinanziate all’Unione Europea per le quali rischiamo di dover restituire 31 miliardi di euro se non accantierate entro ottobre 2015.

E’ altrettanto fondamentale che la logistica diventi centrale, che diventi una delle prime industrie del sistema produttivo italiano, e che il Paese acquisti attraverso essa competitività e capacità di crescita.

L’inefficienza logistica pesa infatti oggi abbondantemente sul sistema competitivo delle imprese e più in generale sull’intera capacità di crescita.

Non a caso alcuni studi stimano in 40 miliardi di euro il valore dell’inefficienza logistica e, il maggior costo indotto sull’unità prodotto di questa vera e propria “tassa”, unitamente al peso della burocrazia e al maggior costo dell’energia, vale 25 punti percentuali.

L’attuale fase di stallo politico non può pertanto rappresentare un alibi per non fare le necessarie riforme di cui necessita il paese per riagganciare la crescita, iniziando da quelle azioni a “costo zero” come ad esempio lo sportello unico doganale e l’introduzione di un modello produttivo basato sul franco destino piuttosto che sul franco fabbrica.

Azioni queste che, se attuate, darebbero un impulso immediato alla competitività e alla crescita .

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586