Uiltrasporti



Comunicato Stampa Segretario Generale su Contratto Logistica/Merci

24/05/2013 | Comunicati Stampa

Non sono bastate 36 ore di trattativa al tavolo del contratto logistica, trasporto merci e spedizione, contratto applicato a circa 700.000 lavoratori, per sottoscrivere un accordo che anticipasse una prima  tranche economica in attesa di definire il completamento del rinnovo contrattuale, tanto per la parte normativa che per quella economica. Abbiamo presentato la piattaforma secondo le modalità dell'Accordo Interconfederale del gennaio 2009, che prevede l'invio della stessa sei mesi prima della scadenza del contratto, con l'obiettivo che il rinnovo avvenga entro i sei mesi successivi  e quindi entro la scadenza.

Dopo undici mesi sono stati fatti pochissimi passi avanti, tanto da considerare necessario da parte nostra un anticipo, seppur di dimensioni ridotte, di quello che sarebbe stata poi la quantita economica complessiva per il rinnovo.

La reticenza delle controparti in questo caso conferma le nostre preoccupazioni per una situazione del settore che mette a dura prova la parte lavoro tanto per le prospettive future quanto per le tutele immediate che vanno date con urgenza  ai lavoratori.

Quanto è accaduto in queste ore dimostra tutta la validità e la lungimiranza della clausola di salvaguardia che abbiamo introdotto con determinazione nella precedente fase di rinnovo, in base alla quale si prevede che ai lavoratori sia riconosciuta già dal primo mese una indennità a titolo di anticipo, nel caso in cui il rinnovo non avvenga entro la scadenza naturale.

Con senso di responsabilità, per agevolare e accelerare la fase di rinnovo, avevamo convenuto di congelare per quattro mesi tale anticipo, che per i primi sei mesi è di circa 22 euro mensili, per poi aumentare a circa 32 euro, con l'impegno che detto rinnovo si completasse entro la fine di aprile.

Giunti a questo punto non ci sono alternative né possibilità di ulteriori proroghe e ai lavoratori dovranno essere riconosciuti circa 100 euro di arretrati e indennità con la prossima busta paga.

Per le difficoltà che sta passando il settore è necessario che il tavolo riprenda immediatamente il negoziato per concludere in tempi brevissimi la parte normativa e per definire  completamente la parte economica.

Roma, 24 maggio 2013

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586