Uiltrasporti

TRASPORTO AEREO - PILOTI

TRASPORTO AEREO - ASSISTENTI DI VOLO



DIPARTIMENTO TRASPORTO AEREO:REPORT SULL'INCONTRO "PRESENTAZIONE PIANO INDUSTRIALE ALITALIA CAI"

 

E’ terminato da pochi minuti l'incontro tra i massimi vertici di Alitalia, rappresentata al tavolo dall'A.D. Dott. Del Torchio, dal Dott. Giorgio Rossi,  Dott. Giancarlo Schisano, Dott. Antonio Cuccuini, Dott.Andrea Schillaci e Dott. Mario Viscuso, e le Segreterie Generali e Nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti ed Ugl Trasporti.

Il piano industriale 2014/2016 e' stato illustrato dal management Alitalia attraverso l'esposizione degli interventi immaginati dallo stesso su Flotta, Costi, equilibrio Finanziario e interventi sul lavoro.

 

Sintetizzandone i contenuti, l'esposizione ha visto quale tema centrale, per non dire unico, la riduzione dei costi e del costo del lavoro in particolare, per un valore richiesto di 128 mln di Euro/anno da raggiungersi, per quanto riguarda la quota PNT, attraverso l'eliminazione della indennità IVR/IVI, il congelamento degli scatti di anzianità, il contributo di solidarietà in percentuali dal 5 al 20% per le retribuzioni superiori ai 40mila EURO/anno oltre al controvalore equivalente a 280 esuberi, generati dall'alienazione di n.11 A320 da gestire con forme solidaristiche.

Tali interventi, sommati a quelli previsti da Az sulle altre categorie sono stati giustificati dalla necessità di abbattere i costi al fine di rendere competitiva Alitalia nei confronti dei vettori low cost.

Nessuno sviluppo previsto sul lungo raggio sino al 2015...

E' evidente che, nonostante la gravesituazione finanziaria ed industriale  di Alitalia, il piano presentato è costituito unicamente dal taglio di costi e del costo del lavoro in particolare.

Non vi è traccia di partner industriale, non vi è prospettiva di sviluppo nè possibilità di crescita ma un mero tentativo di prolungare la sopravvivenza della Compagnia e della sua  dirigenza.

La nostra Organizzazione Sindacale ha ribadito con chiarezza le condizioni indispensabili per l'avvio di qualsiasiconfronto costruttivo:

1 netta discontinuita' del management.

2 totale rivisitazione del piano industriale che dovrà prevedere prospettive ed alleanze.

3 apertura al confronto ed ai contributi modificativi proposti dalle organizzazioni Sindacali.

4 necessita' di esercitare un controllo costante da parte del Sindacato dell'operato aziendale nella applicazione dei futuri progetti industriali.

In assenza di questi presupposti il piano presentato non potrà trovare attuazione.

Non sono, al momento, previsti ulteriori incontri sul tema.

 

Allegati:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it