Uiltrasporti

TRASPORTO AEREO - PILOTI



ACCORDO CIGS GRUPPO ALITALIA

25/11/2008 | Area Piloti in CIGS

A seguire la relazione sull'odierno incontro, da poco terminato, tra Alitalia, Ministero del Lavoro, Inps ed Organizzazioni Sindacali. In allegato il verbale di accordo. 24/11/2008: Riunione presso Ministero del Lavoro alla presenza dei Rappresentanti di INPS , di Alitalia e di tutte le OO.SS ed AA.PP del Personale AZ.

Riunione tecnica Cigs/Previdenza A seguire, illustrati per punti, gli argomenti oggetto dell’incontro del 24 novembre, data ultima per il raggiungimento di un accordo in merito alla procedura di Cigs per tutto il Personale Alitalia. Premessa: Malattia e Maternità durate cigs: Il trattamento economico di malattia viene erogato dall’inps secondo i criteri normalmente in uso. La malattia non interrompe lo status di cassa integrazione, mentre durante il periodo di mobilità, nel caso di malattia, maternità o assunzione a tempo det., il periodo di mobilità viene sospeso. La decorrenza della cigs, per il gruppo Alitalia, comprende l’attuale periodo in fase di fruizione da parte del personale Alitalia, quindi i sette anni previsti dagli accordi di Palazzo Chigi decorrono dal 14 ottobre 2008 e termineranno, per quanto riguarda la Cigs, il 14 0ttobre 2012, ed a seguire verrà attivato il periodo di mobilità di ulteriori 36 mesi. Il trattamento di maternità prevale su quello di cassa integrazione,seguendo le modalità di legge. Parametri pensionistici: Per quanto inerente il raggiungimento dei requisiti pensionistici INPS conferma i parametri ad oggi in vigore,con lo sconto di 5 anni per il personale navigante ( parificato ai lavoratori dediti ad attività usuranti ), con lo scalone che prevede 83 ad oggi per arrivare nel 2013 al parametro 87. Le finestre di uscita per andare in pensione rimangono quelle previste e sono: 2 per anzianità e 4 per vecchiaia. Maturando i requisiti prima della finestra l’Inps accompagna il lavoratore fino alla prima finestra utile, evitando di fatto buchi assistenziali. La cassa integrazione e’a tutti gli effetti valida per il raggiungimento dei parametri pensionistici e per lo sconto di un anno ogni 5 lavorati, mentre allo stato attuale non e’ possibile utilizzare gli anni di mobilità per raggiungere tale requisito.. Per il riscatto dei contributi non ricongiunti viene confermata l’attuale norma, quindi, al momento, non sono contabilizzabili a meno di un futuro cambio della stessa per la quale vi è la necessità di un passaggio politico. A tale proposito la nostra Organizzazione Sindacale, congiuntamente a Cgil, Cisl ed Ugl ha già avanzato specifica richiesta di incontro ai competenti soggetti istituzionali. La procedura di erogazione dei fondi cigs e’ in fase di affinamento e prevederà da parte dell’Inps e di Alitalia di istituire un meccanismo completamente nuovo totalmente informatizzato che consentirà tempistiche coerenti con le necessità dei dipendenti interessati. A tale proposito una stima attendibile fa prevedere le prime erogazioni per la fine del corrente mese, coerentemente con le richieste avanzate da Uiltrasporti e dalle altre Organizzazioni. La prima fase prevede da parte aziendale, la trasmissione online delle domande di cassa integrazione, per i i singoli dipendenti. La seconda fase riguarda il dipendente il quale dovrà trasmettere un modulo,sempre on line (mod.SR41), nel quale dovrà essere inserito il codice IBAN per l’accredito in banca, in caso di mancanza di questi estremi l’erogazione avverrà secondo canali postali tramite assegno bancario. L’invio tramite posta aziendale del suddetto modulo dovrebbe avvenire contestualmente alla busta paga del mese corrente. L’ erogazione sarà di tipo diretto,quindi non ci saranno conguagli. Al momento l’Inps e’ in attesa di entrare in possesso del numero di giornate di cigs fruite nel mese di ottobre e novembre 2008. Si registra una concreta disponibilità da parte Inps nel gestire velocemente questo passaggio essenziale, nella giornata di domani ci saranno ulteriori contati con Alitalia per identificare rapidamente sia i dati sui quali formalizzare la parte economica che per definire il metodo di comunicazione tra enti e personale Alitalia. Cargo: al momento, secondo la delegazione Alitalia, non vi sarebbero offerte valide attive per gli asset del settore. Permane l’obbligo del Commissario a ricercare acquirenti per il ramo d’azienda, fermo restando che, in assenza di tale opportunità, per il PNT Cargo verranno applicati gli stessi criteri di Cassa previsti per tutti i Piloti del Gruppo. I Piloti proseguiranno quindi l’impiego sino al termine delle attività previsto con l’avvio delle operazioni di CAI. Assicurazioni: il Commissario conferma la vigenza di tutte le coperture assicurative previste da Codice di Navigazione mentre NON verranno rinnovate le coperture accessorie previste a livello contrattuale. Mantenimento licenze: nell’accordo di Palazzo Chigi del 14 settembre u.s. è contenuto l’impegno al mantenimento in corso di validità delle licenze. Il Commissario rileva come, allo stato attuale, sia giuridicamente incompatibile ogni impegno di spesa “pro futuro”. Preavviso: il preavviso viene conteggiato all’interno dei quattro anni di cigs. Tredicesima mensilità: verrà erogato quanto di competenza dell’Amministrazione Straordinaria, cioè i ratei maturati dall’insediamento del Commissario ( 29 agosto u.s. ). Per la parte pregressa è già stata avviata l’insinuazione al passivo a titolo personale. Alitalia Express: a causa della forte riduzione di attività che ha caratterizzato l’operativo di XM già da parecchi mesi, viene formalmente richiesto che, per quanto inerente XM ed analogamente a quanto già fatto anche per Volare, il calcolo delle 12 mensilità che costituiscono base per l’erogazione dell’80%, venga effettuato dalla prima data utile antecedente la riduzione di volato. Le delegazioni di Cgil, Cisl, Uil ed Ugl richiedono un rinvio di 48 ore per approfondire le criticità rimaste irrisolte e concludere la procedura in coincidenza con quelle di mobilità la cui scadenza è prevista per il 26 novembre p.v. Ore 20.00: La delegazione Alitalia, dichiarandosi consapevole della gravità della situazione, ritiene che ogni approfondimento possibile sia stato esperito, in adempimento alle disposizioni di legge vigenti. La situazione è tale per cui le difficoltà finanziarie e gestionali si andranno aggravando di giorno in giorno e, di conseguenza, l’esigenza aziendale di porre il maggio numero possibile di risorse in Cigs, anche per agevolare i processi di assunzione della nuova CAI. La parte aziendale ritiene che non vi sia più tempo per posticipare il confronto, vista anche la scadenza in data odierna dei termini di legge previsti dalla procedura, e l’Amministrazione Straordinaria di Alitalia dichiara che procederà come da norme vigenti anche in assenza di accordo con le OO.SS ed AA.PP, visto anche la drastica riduzione dell’operativo prevista sin dalla giornata di domani, 25 novembre 2008. Le OO.SS ed AA.PP rappresentano, quindi, alcuni punti irrinunciabili che dovranno necessariamente essere compresi nell’ accordo, allo scopo di avviare ulteriori fasi di confronto successivo in sede aziendale: • Modalità applicative dell’impegno congiunto al mantenimento di licenze ed abilitazioni • Modalità e tempistiche della progressiva applicazione della cigs a zero ore • Modalità di calcolo dell’integrazione all’80% del reddito da parte del Fondo. • Erogazione della tredicesima mensilità nel mese di dicembre 2008 L’incontro termina alle ore 23.00 con la sigla dell’accordo Cigs sottoscritto da Cgil, Cisl, Uilt ed Ugl che avrà vigenza effettiva a far data da domani, martedì 25 novembre 2008, in allegato il documento.

 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it