Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



Note Unitarie Nazionali FSI

23/05/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

Il giorno 20 maggio 2014 si è tenuto l'incontro con la Società inerente la riorganizzazione della Manutenzione Infrastrutture.
In premessa il Direttore Produzione ha presentato un focus sullo scenario e le dotazioni attuali e future dei cantieri Meccanizzati, Armamento e TE, nonché sulle Officine Nazionali.
Ha in seguito indicato i criteri di massima con cui Rfi intenderebbe classificare le Direzioni Territoriali Produzione e determinare la struttura, le responsabilità, i ruoli e la giurisdizione delle ipotizzate Unità Manutentive.
Come Organizzazioni Sindacali Nazionali abbiamo evidenziato la necessità di evitare squilibri manutentivi ed organizzativi, sia tra le tipologie di linea che tra le diverse aree geografiche del Paese.
E' stato inoltre rimarcato il fatto che la discussione deve essere incentrata sulla sostenibilità di ogni componente del progetto riorganizzativo, tenendo conto delle attuali consistenze in termini di personale e della necessità di un loro incremento per recuperare i differenziali manutentivi e dare corso alle operazioni di internalizzazione di attività pregiate. Sostenibilità che deve essere supportata dall'implementazione dei parametri proposti da Rfi, tenendo conto anche delle specificità territoriali.
Una ulteriore riflessione va fatta sull'ipotesi di riorganizzazione che riguarda alcune strutture, a titolo esemplificativo: Reparti SSE/LP, Reparto TLC, Cantieri Meccanizzati TE ed Armamento, e l'articolazione della struttura Sicurezza di Dtp/UT.
Per quanto riguarda le Officine Nazionali, oltre a richiedere ulteriori elementi di dettaglio abbiamo sottolineato la necessità di riequilibrare i volumi manutentivi dei mezzi d'opera, tra quelli effettuati direttamente dal personale delle officine e quelli affidati alle ditte esterne.
Infine, nel ricordare le criticità presenti nell'ipotesi di rivisitazione delle giurisdizioni manutentive delle linee AV/AC, abbiamo ribadito l'esigenza fondamentale di affrontare la tematica inerente i compiti e le responsabilità del personale, posto che occorrono definire le regole di utilizzazione di chi opera nelle linee tradizionali ed in quelle AV/AC.
In ultimo, a conclusione del confronto, è stato richiesto un ulteriore approfondimento sui nuovi elementi emersi negli incontri precedenti e non ancora definiti.
La discussione è stata aggiornata al 04 giugno 2014.
In considerazione dell'esigenza aziendale di differire l'incontro su Circolazione del giorno 21 maggio us, il confronto su tale settore si terrà nel pomeriggio del 04 giugno 2014.

09/05/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

E' ripreso il 6 maggio u.s. il confronto con la Società sulla riorganizzazione della manutenzione infrastrutture e della circolazione nell'ambito della Direzione Produzione. In apertura della discussione, come Segreterie Nazionali, abbiamo ritenuto doveroso un passaggio in merito al tema delle relazioni industriali. In numerosi territori infatti sono state segnalate difficoltà nei confronti che, se da un lato, in alcuni ambiti, si sono protratti nel tempo senza esito positivo né condivisione del percorso, dall'altro sono stati bypassati da atti unilaterali; pertanto, nell'evidenziare alla Società tale stato di cose, abbiamo contestato la modalità di azione di RFI. L'Azienda, rimarcando tuttavia la necessità di un'accelerazione in merito agli aspetti riorganizzativi, ha affermato che l'utilizzo della comunicazione-verbale datoriale non vuole essere una prassi, né tantomeno un obiettivo, dichiarando altresì di voler procedere con la gestione dei processi e la condivisione del percorso.

05/05/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

È proseguita il 30 aprile u.s., a seguito della richiesta avanzata dalle Segreterie Nazionali, la discussione con RFI per la disamina del Piano di Impresa 2014 - 2017. 

I contenuti del progetto aziendale, presentati dall'Amministratore Delegato nell'incontro del 15 aprile 2014, forniscono un quadro sull'attuale contesto e una proiezione sulla possibile evoluzione dell'assetto organizzativo societario legati ai mutamenti normativi, sia a livello europeo che nazionale, allo sviluppo delle tecnologie e della rete. È stato evidenziato in particolare il ruolo centrale di RFI in qualità di Gestore dell'Infrastruttura.

16/04/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

Le scriventi Segreterie Nazionali, a seguito della riunione svoltasi il giorno 15 us  relativa al piano industriale RFI, richiedono di concordare una data, finalizzata ad un approfondimento e all'analisi dei contenuti del Piano Industriale con la presenza dell'Amministratore Delegato.

21/03/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

 

Siamo venuti a conoscenza che in alcune Regioni si stanno effettuando colloqui al personale dipendente dalle Biglietterie della DPLH per essere selezionato a transitare alle Biglietterie della DPR.

Quanto sopra sta avvenendo senza aver affrontato, a livello Nazionale, né argomenti di riorganizzazioni dei citati impianti né siglato accordi in materia.

13/03/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

A seguito della manifestazione di interesse, emanata da Trenitalia il 6 marzo scorso, per la mobilità interdivisionale per la copertura di posizioni di macchinista dela DPLH rivolta al personale di condotta della Divisione Cargo le Segreterie nazionali hanno inviato una nota a Tenitalia contenente la richiesta di sospensione della manifestazione di interesse.

30/01/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

RFI ci ha informato di aver rivisto la propria proposta riorganizzativa a seguito delle diverse osservazioni fatte da parte sindacale. Nello specifico ha rivisto la collocazione del Rep CEI in ambito Reparto Controllo Produzione, sempre all’interno di questo reparto ha chiarito che il Responsabile del Controllo Circolazione sarà il soggetto che sovrintende la circolazione nei Posti centrali ed è l’interfaccia del GEPO; ha confermato il Rep. SSE a differenza della prima stesura ove le attività le individuava nei Rep. TE delle UT; ha proposto l’inserimento di un nuovo Reparto Cantieri all’interno del Reparto Pianificazione e Programmazione della DTP, in tale Reparto vengono inseriti i Cantieri Meccanizzati, la Diagnostica territoriale ed i Cantieri TE per il cambio filo; ha chiarito che le Zone SSC faranno parte del Rep. TLC in ambito SO Tecnologia.

Tuttavia la trattativa è entrata in una fase critica nel momento in cui è stata affrontata la parte dei nuovi impianti (UM) e le relative squadre;  anche se la dirigenza conferma che non cambierà nulla in termini amministrativi si manterranno tutti gli aspetti normativi legati agli spostamenti ( Ind. Linea e Trasferta) resta da normare bene l’utilizzo del personale su un ambito esteso con particolare attenzione alla fruizione del riposo giornaliero; mentre per quanto riguarda la reperibiltà ci ha confermato che i turni verranno predisposti nel rispetto dei moduli previsti dalla circolare del 90 ( Lavori ed IS per Tronco e Zona IS per la TE per Reparto,) ha anche fatto intendere che se si dovesse presentare un guasto in cui necessitano un numero superiore degli addetti reperibili in quella realtà vorrebbe poter utilizzare anche gli altri reperibili degli impianti limitrofi, come OO.SS. riteniamo che questo aspetto vada disciplinato bene.

Inoltre come UILTrasporti abbiamo fatto presente che la proposta riorganizzativa ha come obbiettivo l’accorciamento della catena di comando, e che ciò comporta una profonda modifica della natura dell’ultimo anello, la squadra, attribuendogli un ruolo di Esecutore e Certificatore dell’attività manutentiva, abbiamo quindi sollecitato di rivalutare la quantità e la  qualità delle risorse nonché di aumentare il numero delle stesse al fine di intensificare il presenziamento della rete; ciò anche rispetto agli impegni sottoscritti nel Contratto di Programma con il Ministero dell’Infrastrutture relativamente ai tempi di indisponibilità delle linee.

RFI ci ha proposto di venire al prossimo incontro ( al momento non programmato ancora ) con un testo molto articolato che dettaglia bene quanto fin’ora detto in modo da lavoraci sopra per arrivare alla sottoscrizione di una eventuale intesa.

Come OO.SS. abbiamo fatto presente che Vi sono ancora tanti aspetti da affronatre nello specifico ( Officine nazionali, Terminali e servizi, ecc.) per cui non riteniamo opportuno di entrare già nella fase di stesura del verbale.

27/01/2014
 | Note Unitarie Nazionali FSI

La trattativa non ha prodotto nessun passo in avanti, RFI continua, sempre nella logica che la funzione dei DM nell’area quadri non trova più giustificazione, con la richiesta di individuare 10 impianti complessi dove le figure chi Vi operano rimarranno di livello Q, mentre per il resto di prevedere delle indennità a secondo delle complessità delle stazioni. Di contro come Organizzazioni sindacali abbiamo proposto 4 indicatori ( impiantistica, presenze manovra, sede impianto manutenzione e diramazioni) più uno variabile a secondo della specificità ( stazione di confine, stazione di continuità territoriale, stazione da doppio a semplice binario, presenze più imprese ferroviarie, ecc) da utilizzare nelle trattative territoriali al fine di verificare effettivamente se non vi sono più funzioni decisionali e/o di coordinamento.

 

Pagina 10 di 12
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it