Uiltrasporti

VIABILITA'


 
Roma 14 gennaio - “Una grande partecipazione a livello nazionale per rivendicare il rispetto della professione, la tutela delle proprie condizioni di lavoro e la difesa della sicurezza stradale”. E’ quanto affermano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti,
Roma 14 gennaio - “Una grande partecipazione a livello nazionale per rivendicare il rispetto della professione, la tutela delle proprie condizioni di lavoro e la difesa della sicurezza stradale”. E’ quanto affermano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, ricordando che “oggi, dopo le iniziative di sensibilizzazione dei giorni scorsi, si è tenuto il secondo sciopero nazionale dell’autotrasporto merci contro le modifiche previste dal Mobility Package al regolamento europeo attualmente in vigore sui tempi di guida ed i tempi di riposo dei camionisti, e per chiedere l’adozione del divieto totale di trascorrere il riposo settimanale a bordo del veicolo”.
“Negli ultimi due anni - spiegano unitariamente le tre organizzazioni sindacali dei Trasporti - abbiamo messo in campo tante iniziative con presidi, manifestazioni e scioperi.
Published in Comunicati Stampa
Roma, 11 gennaio. “Grazie alle sollecitazioni e alla grande mobilitazione dei sindacati dei lavoratori in Italia come negli altri Paesi dell’Unione, coordinati dall’ETF Transport, per il momento ha prevalso tra i parlamentari la tutela sociale della Ue, che è quella che vorremmo fosse messa sempre al primo posto in Europa” a dichiararlo Claudio Tarlazzi, Segretario generale, e Marco Odone, Segretario nazionale della Uiltrasporti, commentando il voto espresso ieri dalla Commissione Trasporti del Parlamento europeo sul Mobility Package autotrasporto merci, su cui i Ministri dei Trasporti a dicembre scorso avevano trovato un compromesso non sufficiente per Uiltrasporti, che ha respinto la modifica peggiorativa sui tempi di lavoro, la possibilità del riposo a bordo e l’allineamento del salario agli standard del Paese in cui il lavoratore opera.
“Questa non è una vittoria – proseguono i due Segretari della Uiltrasporti - ma solo un primo risultato parziale seppur positivo. Ora il Parlamento europeo potrebbe dover votare in plenaria il pilastro approvato ieri in Commissione, ma ci aspettiamo emendamenti peggiorativi. Per questa ragione è più che mai importante il prossimo sciopero del 14 gennaio di tutto il settore dell’autotrasporto merci”.
Roma, 11 gennaio. “Grazie alle sollecitazioni e alla grande mobilitazione dei sindacati dei lavoratori in Italia come negli altri Paesi dell’Unione, coordinati dall’ETF Transport, per il momento ha prevalso tra i parlamentari la tutela sociale della Ue, che è quella che vorremmo fosse messa sempre al primo posto in Europa” a dichiararlo Claudio Tarlazzi, Segretario generale, e Marco Odone, Segretario nazionale della Uiltrasporti, commentando il voto espresso ieri dalla Commissione Trasporti del Parlamento europeo sul Mobility Package autotrasporto merci,
Published in Comunicati Stampa
Roma 10 gennaio - “Confermati gli scioperi nazionali del 14 e 21 gennaio, rispettivamente dei lavoratori del trasporto merci e logistica e del trasporto pubblico locale e noleggio pullman”.
Roma 10 gennaio - “Confermati gli scioperi nazionali del 14 e 21 gennaio, rispettivamente dei lavoratori del trasporto merci e logistica e del trasporto pubblico locale e noleggio pullman”.
Published in Attività TPL
Roma 10 gennaio - “Confermati gli scioperi nazionali del 14 e 21 gennaio, rispettivamente dei lavoratori del trasporto merci e logistica e del trasporto pubblico locale e noleggio pullman”.
Lo riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, spiegando che “pur registrando una moderata soddisfazione per le misure non approvate dalla Commissione Trasporti del Parlamento europeo sui tre pilastri del Mobility Package, che riteniamo sarebbero devastanti per le condizioni di lavoro e sicurezza, il quadro resta molto negativo con profonde divisioni tra delegazioni nazionali e gruppi politici”.
Published in Comunicati Stampa
La Segreteria nazionale Uiltrasporti con Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa e Ugl ha inviato una richiesta di incontro urgente al Ministro Toninelli, al fine di scongiurare l’approvazione della proposta di modifica del regolamento n. 1073/2009 avanzata dalla Commissione europea,
Published in Ultime Notizie TPL
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it