Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



Porto di Taranto/UILT “Ennesimo altolà imposto allo sviluppo del Porto di Taranto conferma situazione assurda e paradossale”

“L’ennesimo “altolà” imposto allo sviluppo del Porto di Taranto conferma una situazione assurda e paradossale - lo riferisce in una nota il segretario nazionale della Uiltrasporti Marco Odone.
 
Senza i dragaggi non riprendono i traffici e senza traffici non c’è lavoro. Questo non è un sillogismo ma la dura realtà dei fatti.


 
Sono mesi che lo scalo tarantino subisce le scelte della compagnia di shipping Evergreen, che recentemente ha delocalizzato anche l’ultima linea sul Porto del Pireo, ed ora, grazie al perpetuarsi dei ricorsi sulla gara d’appalto per i dragaggi si rischia, per l’ennesima volta, di bloccare lo sviluppo del Porto e dell’intero indotto.
 
Forse anche questa volta si è riusciti a fornire un alibi a chi non vuole riportare i propri traffici a Taranto” conclude il segretario UILT.     

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586