Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



PORTI: 6 marzo PROCLAMAZIONE SCIOPERO di 24 ore dei Lavoratori dei Porti e 12 dei Servizi Tecnico Nautici.

Il ddl “concorrenza” proposto dal Mise e pronto ad essere presentato nel prossimo c.d.m., programmato presumibilmente il giorno 20 p.v., sconvolge l’attuale sistema regolato presente nei porti con gravi ricadute sociali.

La stessa preannunciata “riforma” della legge 84/94 che regola l’insieme delle attività nei porti è in fase prossima di presentazione da parte del Ministero Infrastrutture e  Trasporti, ma sono ancora oscure le scelte che si compiranno.

Il MIT inoltre, non ha fugato i preoccupanti elementi che emergono dalle poche informazioni finora fornite, non consentendo al sindacato di conoscere nel dettaglio gli aspetti di merito che saranno alla base della sua proposta di Legge sul piano strategico nazionale dei porti e della logistica.

La diatriba di competenze che si è scatenata tra il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e il Ministero dello Sviluppo Economico sul Ddl “concorrenza” ad oggi non ha ancora trovato una soluzione ed è un preoccupante segno di come si sta approcciando alla riforma della portualità. Logica avrebbe voluto, aldilà della nostra opinione di merito, che la materia fosse competenza  del Ministero dei trasporti e non dello Sviluppo Economico.

Riteniamo che il sistema di regole vigente nei porti che garantisce stabilità e qualificazione del lavoro, oltre alla sicurezza dei lavoratori, della navigazione e quindi per l’utenza, vada mantenuto e siamo convinti che l'attuale regolamentazione dei servizi tecnico nautici siano garanzia per la sicurezza nei nostri scali.

Così come si deve trovare soluzione all’erronea applicazione del D.L. 78/2010 ai dipendenti delle Autorità Portuali che, nonostante le recenti modifiche introdotte dalla legge di stabilità, continua a penalizzare i lavoratori.

Pertanto le scriventi Organizzazioni Sindacali in una situazione insieme d’incertezza ma con pericolosi segnali contro il lavoro e la sua attuale disciplina, proclamano 24h di sciopero dell’intero settore portuale (lavoratori delle imprese ex artt. 16, 17 e 18 L.84/94 e dipendenti delle Autorità Portuali) per il giorno 6 marzo 2015.

Lo sciopero dei lavoratori dei porti non riguarderà i servizi costituzionalmente garantiti.

Per quanto attiene i Servizi Tecnico Nautici l’astensione sarà di 12 ore e avrà riguardo a quanto previsto della Legge 146/90 e s.m.i..

Seguiranno le norme tecniche di attuazione

LE SEGRETERIE NAZIONALI

Download attachments:

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586