Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



L’ENTE BILATERALE NAZIONALE (EBN) PORTI HA PROMOSSO UNA GIORNATA DI STUDIO PRESSO IL PORTO DELLA SPEZIA IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

Si è tenuto in data 31 marzo, presso l’Auditorium dell’Autorità Portuale della Spezia, un’importante giornata di studio in materia di “Gestione delle interferenze e aspetti relativi al D. Lgs. 231/01”. L’evento è stato promosso dall’Ente Bilaterale Nazionale (EBN) Porti.

L'Ente Bilaterale Nazionale del settore portuale è l’organismo paritetico costituito dalle organizzazioni sindacali nazionali dei datori di lavoro e dei lavoratori (Assoporti, Assiterminal, Assologistica, Fise-Uniport e Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti) ed ha tra i suoi obiettivi istituzionali proprio quello di incentivare e promuovere studi e ricerche nel settore portuale, oltre che promuovere iniziative in materia di formazione continua, formazione e riqualificazione professionale.

L’evento, partecipato da oltre 100 persone, è stato promosso ai fini di realizzare una giornata di studio e di aggiornamento professionale di alto livello in materia di Sicurezza sul lavoro, rivolto a RLS, RLSPP, RSPP, ASPP e addetti  delle Autorità Portuali di tutta la comunità ligure.

La giornata di studio, coordinata dal moderatore Renato Goretta (Vice Presidente Scuola Nazionale Trasporti e Logistica, Presidente CdA Gesta Srl) è stata articolata in due sessioni. Durante la sessione mattutina, inaugurata dai saluti di apertura di Davide Santini, Segretario Generale dell’Autorità Portuale della Spezia; Michele Giromini, Amministratore Delegato La Spezia Container Terminal e Pier Gino Scardigli, Presidente Scuola Nazionale Trasporti e Logistica) sono stati previsti interventi sia di tipo istituzionale che di tipo tecnico scientifico, con lo scopo di approfondire la complessa problematica della gestione delle interferenze in ambito portuale, con un focus specifico su alcuni aspetti dettati dal D. Lgs. 231/01. Sono intervenuti: Paolo Ferrandino, Presidente Ente Bilaterale Nazionale (EBN) Porti; Luigi Robba, Rappresentante Associazioni Datoriali; Marco Moretti, Rappresentante Organizzazioni Sindacali; Alberto Andreani, Magistrato onorario, rappresentante delle Regioni e Province autonome nella Commissione per gli Interpelli; Rosaria Carcassi, Chimico - già Responsabile Unità Porto, ASL 3 Genovese, SPreSAL e Coordinatrice del Gruppo Nazionale Porti e Navi; Massimo Lombardi, Coordinatore tecnici della prevenzione c/o PSAL – ASL 5 spezzino. La sessione pomeridiana è stata strutturata nella forma invece di una tavola rotonda, che ha messo a confronto 3 RSPP e 3 RLS/RLSSP (1 Responsabile del sistema di prevenzione e protezione ed un Rappresentante dei Lavoratori per ciascun Porto ligure) sia sui temi oggetto della sessione mattutina sia su temi più ampiamente riferibili alla problematica della Sicurezza, nell’ottica di condividere casi e prassi operative attuate nei Porti di Genova, La Spezia e Savona.

La giornata, oltre ad aver ottenuto un eccellente riscontro in termini di presenze e di interesse dei partecipanti, ha avuto il pregio di stimolare alcune importanti riflessioni e dettare alcuni orientamenti per le scelte future.

In particolare, i rappresentanti delle OO.SS. hanno posto l’accento sulla necessità di pervenire al più presto all’adeguamento del D. Lgs. 272/99, utilizzando il prezioso contributo tecnico-giuridico che era stato messo a punto da un gruppo di lavoro presso il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture diversi anni fa, strumento da considerarsi tutt’oggi valido. L’adeguamento è peraltro previsto dall’art. 3 comma 3 del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Grazie al successo dell’iniziativa, l’Ente Bilaterale ha espresso la ferma volontà di riproporre eventi analoghi presso altre comunità portuali, sempre focalizzando gli argomenti sui temi di più stringente interesse ed attualità in materia di Sicurezza sul Lavoro.

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586