Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



Porti: Uilt, per il rilancio del Paese bisogna superare interessi localistici e dare alle Autorità di Sistema portuale ruolo coerente con finalità decreto

"In merito alla recente riforma della portualità ribadiamo che qualsiasi provvedimento deve superare gli interessi localistici ed essere utile a rilanciare il sistema Paese". Così in una nota il segretario nazionale della Uiltrasporti Marco Odone.

"La riforma della governance, pertanto, deve rispondere alle linee tracciate dal piano nazionale della portualità e della logistica e comunque incardinato in un più ampio piano dei trasporti. Entrando nel merito, come UIL Trasporti condividiamo - spiega Odone - le misure contenute nel decreto volte allo snellimento burocratico e semplificazione amministrativa. Inoltre, apprezziamo l'impostazione generale del decreto che riporta la pianificazione infrastrutturale a livello nazionale, in un Paese dove l'elemento di maggior criticità per lo sviluppo del sistema portuale e logistico è stato aver reso la materia portuale materia concorrente. E' però fondamentale che il ruolo svolto dalle Autorità Di Sistema Portuale - avverte Odone - sia coerente con il disegno politico tracciato dal decreto e quindi finalizzato ad accelerare gli obiettivi di industrializzazione dei porti. Pertanto, qualsiasi azione volta a ridurre tali enti a delle mere amministrazioni pubbliche decentrate - conclude - non risponde alle esigenze di sviluppo del Paese ed in tal senso va limitata l'applicazione delle norme riferite al pubblico impiego, ed in particolare del Dlgs. 165/01, ai dipendenti di queste autorità che, inoltre, minano i fondamenti del contratto unico dei lavoratori dei porti, da tutti riconosciuto efficace strumento di regolamentazione e di tutela".

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586