Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI



COMUNICATO STAMPA su Incidente incidente mortale avvenuto nel pomeriggio di ieri nel porto di Livorno

Il gravissimo incidente mortale avvenuto nel pomeriggio di ieri nel porto di Livorno accende per l'ennesima volta i riflettori sul tema della sicurezza sul lavoro.

Un'altra vittima del lavoro nei porti significa che gli sforzi prodotti sino ad oggi non sono stati sufficienti e che bisogna fare molto di più sia sul piano della prevenzione e sia sul piano della cultura della sicurezza dei luoghi di lavoro, per garantire l'incolumità dei lavoratori.

La dinamica dell'incidente evidenzia ancora una volta la rischiosità del lavoro portuale esposto ad una forte interferenza operativa, nella quale interagiscono contemporaneamente soggetti di molteplici imprese.

L’interferenza è infatti uno dei fattori di maggior rischio incidenti nei porti, che a Livorno, purtroppo, ha già causato altre vittime.

Proprio per la sicurezza, recentemente il porto di Livorno aveva firmato il rinnovo del Protocollo di sicurezza insieme agli altri due porti della Toscana. L'intesa prevede strumenti solidi per intervenire sulla prevenzione dei rischi e sui meccanismi di rappresentanza dei lavoratori alla sicurezza, al fine di determinare le opportune scelte attraverso la valorizzazione dell'esperienza dei lavoratori e quindi migliorare le condizioni di lavoro e di sicurezza in porto.

Ciononostante, questa ennesima tragedia, proprio in un porto sensibile alla sicurezza sul lavoro, è la cartina di tornasole che conferma che la sicurezza debba essere messa al primo posto nell’agenda politica del governo. E’ necessario ed urgente che la Riforma della portualità in discussione nel Paese, come abbiamo chiesto e in linea con il Piano Nazionale Strategico Porti e Logistica, metta la sicurezza sul lavoro del settore dei trasporti al primo posto, adeguando per quanto riguarda i porti la Legge 272/99, considerando la specialità di cui sono portatori e gli stretti legami che essi hanno con la filiera terrestre del trasporto merci, come da tempo i sindacati congiuntamente chiedono.

Oggi è un'altra giornata di lutto e vogliamo rappresentare tutto il nostro cordoglio e la nostra vicinanza alla famiglia del lavoratore deceduto ed esprimere tutta la solidarietà al lavoratore coinvolto nell’incidente.

Questa giornata deve far riflettere tutti ed impegnare tutti nella realizzazione del diritto ad avere un ambiente sicuro di lavoro.

Le Segreterie Nazionali

Filt-Cgil Fit-Cisl Uiltrasporti

Download attachments:

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586