Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI

Error
  • JUser: :_load: Unable to load user with ID: 76


Comunicato Unitario Sciopero Generale Igiene Ambientale

Le Segreterie Nazionali di FP CGIL, FIT CISL,UILTRASPORTI e FIADEL proclamano lo sciopero generale del comparto dell’igiene ambientale per l’intera giornata di lunedì 12 marzo 2012.

 Il Decreto Liberalizzazioni non introduce con chiarezza le necessarie regole per affrontare l’apertura del mercato alla concorrenza in un settore strategico come quello dei servizi ambientali, che ricordiamo essere un servizio di interesse generale rivolto alla tutela dei cittadini e dell’ambiente.

La disciplina che regola l’apertura del mercato alla concorrenza deve pertanto essere improntata sui principi di economicità, efficienza ed efficacia da realizzarsi attraverso processi di regolazione e controllo, con particolare attenzione alle clausole sociali per i lavoratori, la qualità del servizio e i costi a carico dell’utenza.

Significativo è l'atteggiamento della parte privata delle aziende di questo settore rispetto al rinnovo del CCNL, scaduto da oltre tredici mesi, che palesa la volontà di competere nel mercato comprimendo i diritti dei lavoratori non adeguando i salari all'inflazione.

Il decreto liberalizzazioni non risolve i tanti problemi posti dall’art. 4 del D.L. 138/2011 convertito nella L. 148/2011, dal momento che prevede la possibilità di frammentare il ciclo integrato dei rifiuti ed escludere, separando di fatto la parte a più alto valore aggiunto (smaltimento) da quella con più alta densità di mano d’opera (spazzamento e raccolta), con evidenti limitazioni al raggiungimento dell'equilibrio economico necessario per assicurare un servizio di qualità ad un costo equo per i cittadini/utenti.

In tutto ciò condividiamo l’orientamento legislativo che vede il mantenimento della deroga per gli affidamenti “in house” in caso di aggregazioni di più aziende, ma rileviamo che per realizzare un virtuoso processo di industrializzazione, basato sul superamento dell'attuale eccessiva frammentazione, dovrebbe essere aumentato il periodo di deroga.

 

Il Sindacato di categoria chiede pertanto al governo un confronto su regole certe per le gare, clausole di salvaguardia sociale, il mantenimento del ciclo integrato dei rifiuti escludendo qualsiasi possibilità di separazione dello stesso.

 

Roma 15 /2/2012

 

Trova documenti Logistica

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586